OPERATORI CFP SUL CAMMINO di don BOSCO

BRA L’ultima ad averlo fatto, in ordine temporale, è stata Elena (Molina) la segreteria didattica del nostro CFP. Con due amiche, nel weekend sabato 9 e domenica 10 novembre, ha percorso il «Cammino di don Bosco» che ha preso avvio dalla basilica di Maria Ausiliatrice e si è concluso al Colle don Bosco. Racconta la collega, con un grande entusiasmo: «Con le mie amiche, siamo partite dalla basilica di Valdocco e abbiamo superato il Po, con vista sulla Gran Madre; proseguendo per San Mauro Torinese, lo abbiamo superato per arrivare a Superga. Alternando tratti di bosco e di asfalto, e seguendo le indicazioni affisse lungo il percorso, siamo arrivate in notturna a Bardassano, abbiamo proseguito per Sciolze e siamo giunte a Cinzano. Lì, assai provate dalla fatica, abbiamo dormito nell’agriturismo “I canti della serva”». Dopo il meritato riposo e una buona colazione, si sono rimesse in viaggio, alla volta dell’abbazia di Vezzolano, dalla quale – dopo una pausa di riflessione – hanno imboccato la strada in mezzo ai campi e alle vigne, per arrivare a Castelnuovo don Bosco. Un pranzo frugale e di nuovo in marcia. Destinazione finale: basilica del Colle don Bosco. «Una grande emozione, un’esperienza faticosa, ma davvero arricchente, in mezzo alla natura e sui luoghi percorsi dal nostro Santo!». Prima di lei anche Maurizio (Botta) referente apprendistato e coordinatore del settore termoidraulica e Massimo (Baudino), progettista di Centro e docente di matematica, si erano già cimentati su questo «cammino». E’ proprio il caso di dirlo: loro hanno aperto la strada… a tutti gli altri operatori, il seguirli! valter manzone
Be Sociable, Share!