COLLETTA ALIMENTARE 2021 IL CFP C’ERA!!!

“La condivisione genera fratellanza, è duratura, rafforza la solidarietà e pone le premesse necessarie per raggiungere la giustizia. Uno stile di vita individualistico è complice nel generare povertà; se i poveri sono messi ai margini il concetto stesso di democrazia è messo in crisi”. [Papa Francesco]

Questo il messaggio alla base della 25esima giornata della «Colletta alimentare» che si è svolta sabato 27 novembre in tutt'Italia. Anche a Bra la raccolta - tornata in presenza, dopo lo stop dello scorso anno - ha visto molte realtà attivarsi nei vari supermercati cittadini. Tra queste anche il CFP salesiano braidese. Coordinati magistralmente della formatrice Monica Calosso, coadiuvata nel primo pomeriggio dalla collega Mariangela Dellaferrera, un gruppo di 12 allievi delle classi terze, ha presidiato il Mercatò local di via Fratelli Rosselli, dalle 13 alle 19. Chi facendo un turno, chi anche due - in un pomeriggio che era davvero siberiano, sempre operando nel piazzale del supermercato - i nostri baldi giovani sono stati così convincenti che, giunti a sera, la contabilità dei pacchi colmi di alimenti a lunga conservazione (pasta, sughi, zucchero, riso, biscotti, alimenti per bambini, olio e latte) ha fatto registrare ben 38 scatoloni consegnati, che uniti a quelli del mattino (in azione i giovani della scuola media salesiana) diventano ben 65! Il plauso per l'azione svolta è giunto sia dai volontari della CRI che raccoglievano i pacchi per destinarli al Banco alimentare di Fossano, centro di smistamento per l'intera provincia, sia dal sindaco Gianni Fogliato, che durante la visita pomeridiana a tutti i team impegnati nella colletta, si è sinceramente complimentato con le formatrici e i nostri brillanti studenti!
Grazie di cuore da tutto il Cfp per aver dimostrato che si può essere solidali concretamente. Basta volerlo.
Valter Manzone

AL CFP di BRA si RICORDA il 25 NOVEMBRE – GIORNATA INTERNAZIONALE PER L’ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

Questo il messaggio inviato dal referente P.O. in occasione del 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne:

«Care colleghe e cari colleghi. Domani sarà la giornata contro la violenza sulle donne. Vi chiedo di dedicare cinque minuti di lezione (animazione o altre ore in base alla sensibilità di ognuno) per sottolineare l’importanza di questa giornata drammatica e i vari strumenti che le donne hanno per denunciare (1522 o rete antiviolenza mai più sole). Sarebbe opportuno segnalare anche comportamenti virtuosi, sia maschili che femminili, che troppo spesso non sono valorizzati. Grazie per l'attenzione»

Il Cfp, nel suo tradizionale Buongiorno, ha deciso di affrontare questa delicata tematica, nelle animazioni delle classi prime, seconde e terze, affidate al collega Nanni, a nome dell’equipe pastorale. Questo il testo:

L’animazione che vi propongo è la ripresa di un Tik Tok di un professore di una scuola media. Il discorso è prettamente indirizzato ai ragazzi…esordisce dicendo “fate attenzione a far piangere una donna poichè Dio conta ad una una le sue lacrime. Poi fa riferimento alla Genesi indicando che la donna è stata creata dal fianco dell’uomo, dando una bella interpretazione sottolineando che non è stata creata dal piede per essere calpestata né dalla testa per essere superiore, ma appunto dal fianco quindi alla pari, poco sotto il braccio per essere protetta e vicino al cuore per essere amata. Rivolgendosi sempre a loro ricorda che in futuro saranno uomini, fidanzati mariti e padri e che hanno questa grande fortuna perchè una donna li ha generati. Gli ricorda inoltre di amare le donne della loro vita, e nel momento in cui questo amore dovesse svanire, non privare loro del rispetto e della loro dignità di donne. Spiega il perchè di questo discorso rivolto a loro: una donna è stata uccisa da un uomo, si può definire uomo una persona che compie un gesto del genere? A conclusione invita i suoi studenti ad un piccolo gesto: ogni volta che sentiranno di un episodio di femminicidio il docente si ricorderà di regalare un fiore a sua moglie e i suoi alunni di scrivere un messaggio d’amore alle loro compagne affinché questi episodi non passino inosservati, ma con piccoli gesti d’amore possano diventare testimonianza viva di amore e rispetto da prendere da esempio.

AVVIATO al CFP il CORSO per TRATTORISTI

BRA SI è avviato questa mattina (mercoledì 24 novembre) il primo corso di tecnico conduttore di macchine agricole specializzato, realizzato grazie alla sinergia tra l’agenzia Synergie di Alba, il Cfp Cnos Fap, l’istituto superiore Umberto I° di Alba, la CIA e l’Unisg di Pollenzo. Spiega Franco Burdese, ideatore del progetto: «Il corso prevede 250 ore di formazione teoriche/pratiche, finanziate dai fondi FormaTemp. La calendarizzazione prevede 100 ore gestite dall’I.I.S. “Umberto I” Alba, 87 ore gestite da “CNOS-FAP Bra, 33 ore gestite da “CIA” Alba, 20 ore gestite da Claudio Conterno e 10 ore gestite da “UNIGS Pollenzo”. Durante lo sviluppo dell’azione formativa i corsisti acquisiranno conoscenze relative ai trattori a ruote, trattori a cingoli, sulla manutenzione delle macchine motrici ed operatrici, sull’utilizzo delle macchine operatrici, sull’agricoltura 4.0 e si darà a ciascun partecipante l’opportunità di conseguire i patentini per la gestione dei fitofarmaci e la conduzione dei trattori. Previste anche attività cross-culturali con l’Università del Gusto di Pollenzo. Conclude Claudio Conterno, presidente della CIA di Cuneo: «Quella del corso penso sia una opportunità importante per quei giovani che vogliano vivere la nuova transizione ecologica. Cerchiamo gli agricoltori del domani, li formiamo gratuitamente, li accompagniamo nel mondo del lavoro con future prospettive professionali ed economiche importanti. Quanto potevamo fare lo abbiamo sognato e lo cerchiamo di realizzare». I formatori del CFP daranno certamente un importante contributo nel concretizzare questo sogno.

Serata di presentazione del Cfp

Vi aspettiamo numerosi questa sera "martedì 23 novembre alle ore 20.30" al centro polifunzionale Arpino di Bra per la presentazione dell'offerta formativa del Cfp CNOS FAP dei salesiani di Bra. [Richiesto Green Pass per accedere al salone] Coloro che non potessero venire in presenza hanno la possibilità di seguire la presentazione sulla piattaforma ZOOM tramite questo ID Riunione: 852 7045 2431

A presto!  

ORIENTAMENTO TERZA MEDIA SALESIANA

BRA Interessante pomeriggio di orientamento, quello che hanno vissuto i 26 allievi della 3^A della scuola media paritaria S.D. Savio dei salesiani di Bra. Giocando in casa, i giovani – accompagnati dai loro docenti di educazione motoria e di tecnologia – hanno ascoltato attentamente la descrizione del CFP e dei suoi cinque settori, delle discipline che vengono erogate e dell’importanza fondamentale del laboratorio, facendo alcune domande per chiarire i loro dubbi; poi – mascherati e distanziati – sono stati prima accompagnati, dal direttore del Centro, nel laboratorio agroalimentare, che ha permesso loro di verificare la ricca dotazione di macchinari sia del reparto panetteria/pizzeria sia di quello di pasticceria. Al termine delle brevi spiegazioni offerte loro dai formatori Raffreddato e Vaira, si sono rifocillati con una porzione di dolcetti, appena sfornati. Il passaggio successivo è stato nei laboratori di Termoidraulica e meccanica industriale, dove hanno potuto vedere molti allievi ancora all’opera sulle macchine utensili o vicino ai loro pannelli con gli impianti termoidraulici in esecuzione. Saliti poi al primo piano, sono stati rapiti sia dal modello in scala 1:1 dell’automobile che ha gareggiato nella «24 Ore del Nürburgring (in tedesco ADAC 24h Rennen Nürburgring)», gara di durata per vetture turismo e Gran Turismo disputata nel circuito Nürburgring e ispirata dalle famose 24 Ore di Le Mans. In laboratorio poi, viste le automobili in attesa di essere manutenute, hanno ascoltato la spiegazione del formatore che ha fornito loro molte informazioni sul percorso.

VIRGO FIDELIS ARMA CARABINIERI

BRA Una collaborazione molto stretta e sempre molto efficacie quella tra l’arma dei carabinieri della Compagnia di Bra e il Cfp salesiano. Che stamani (lunedì 22 novembre) si è tradotta in una folta presenza di militari che hanno raggiunto la nostra cappella per partecipare alla messa in onore della loro patrona, la «Virgo fidelis», alla quale hanno presenziato anche il sindaco Gianni Fogliato e l’assessore comunale Luciano Messa. Il capitano Massimo Caputo, il luogotenente Franco Cocuzza e moltissimi militari, i carabinieri in congedo e alcuni famigliari, hanno assistito alla messa in onore della Virgo Fidelis celebrata dal rettore della chiesa dei salesiani don Piero Dalbesio. Dopo un saluto iniziale, la funzione, durante la quale il celebrante ha ricordato sia la Virgo Fidelis sia Santa Cecilia di cui oggi si fa memoria. Prima del congedo finale un carabiniere ha letto la preghiera dell’Arma mentre un collega ha ricordato l’80esimo anniversario della battaglia di Culqualber (Abissinia, attuale Etiopia) dal 1° Gruppo Mobilitato dei Carabinieri, terminata il 21 novembre 1941, che valse alla bandiera dell’Arma la seconda medaglia d’oro al valor militare.

In chiusura il capitano Massimo Caputo ha voluto ricordare sia Alessandro Borlengo (43 anni) di Canale, sia Giorgio Privitera (29 anni), originario di Aci Sant’Antonio (Catania), i due carabinieri morti in servizio nel 2018, prima di rinnovare gli auguri di Natale a tutti i presenti, a coloro che erano in servizio e alle loro famiglie. Una simpatica foto di gruppo, sulla scalinata della chiesa, ha chiuso questa bella e partecipata manifestazione, tra lo stupore delle classi del Cfp che erano in cortile per la ricreazione, incuriosite dalla notevole presenza di gazzelle.

BRA ORIENTA 2021-2022

 Fai la terza media e non hai ancora scelto la tua scuola superiore? Pensa seriamente alla formazione professionale: corsi triennali – nei settori della meccanica industriale, auto, termoidraulica, acconciatore e panettiere/pasticcere/pizzaiolo - che ti offrono una qualifica; inoltre hai la possibilità di accedere al quarto anno della scuola statale e completare il tuo percorso con il Diploma.

Tutti i nostri corsi sono gratuiti, perché finanziati dal Fondo sociale europeo; hanno tanto laboratorio pratico e offrono sia l’alternanza scuola/lavoro sia lo stage; i migliori possono anche fare – durante il terzo anno – l’Erasmus in Spagna.

Allora vieni alla serata di martedì 23 novembre, al Centro polifunzionale Arpino di Bra (o collegati sulla piattaforma Zoom): ti racconteremo molto altro ancora. E potrai soddisfare tutte le tue curiosità. Ti aspettiamo!

Valter Manzone

LA CASTAGNATA DEL CFP Bra

BRA Sulle orme della tradizione che aveva avviato il nostro fondatore don Bosco, in settimana tutti i corsi del Cfp salesiano braidese hanno vissuto la castagnata. Le caldarroste, giunte da Valmala grazie al formatore Gianfranco Morra, sono state cotte sulla fiamma dagli studenti del corso agroalimentare, coordinati dal formatore Tommaso Elia e coadiuvati dal nostro servizio civilista Luca Fissore che si è preoccupato anche della logistica della distribuzione. Infatti, mantenendo le bolle di classe, gli studenti – dopo averle ricevute nel classico cono di carta, preparato dalla classe 2^C (Acconciatori) – le hanno divorate in un baleno. Poi, per concludere la mattinata, qualche calcio al pallone o qualche tiro a pallavolo hanno rallegrato gli animi, prima della campanella di uscita. Valter Manzone

MORTO il signor RICCARDO MANO

BRA Fino a qualche settimana fa lo si vedeva, in tutte le ricreazioni, immancabilmente accanto ai calciobalilla. Dicendo una parola buona alle decine di allievi che li utilizzano per il loro gioco nell’intervallo. Poi, sempre più affaticato, ha iniziato a diradare le presenze. Stamani, attoniti, abbiamo tutti appreso della sua morte, avvenuta serenamente, circondato dall’affetto dei famigliari e dei confratelli salesiani. Riccardo Mano era arrivato a Bra nel lontano 8 settembre 1959, insieme ad un gruppetto di confratelli, guidati dal direttore don Corrado Bruno. E da quel giorno non ha più lasciato l’istituto di viale Rimembranze. Salesiano coadiutore (non prete) è deceduto nella tarda serata di ieri, esattamente dopo un mese dalla morte del decano della comunità, don Livio Greppi. Aveva compito 91 anni lo scorso 9 ottobre. Originario di Sommariva Perno, dopo aver conosciuto i salesiani di don Bosco, aveva deciso di seguirne le orme. Fatto il noviziato e compiuti gli studi filosofici e pedagogici, aveva completato la sua carriera, specializzandosi in storia dell’arte all’Accademia delle Belle arti di Firenze. Dopo un periodo a nella casa salesiana di Chatillon (Aosta) dove aveva avviato i corsi professionali per falegnami e intagliatori di mobili, era giunto a Bra nel momento dell’inaugurazione della casa salesiana. E non si è più spostato. Formando decine di migliaia di allievi ai quali ha trasmesso le sue competenze come falegname, insegnante di disegno artistico alla scuola media e di disegno meccanico al professionale e all’Istituto tecnico industriale. Non appena si è sparsa la notizia sono arrivati centinaia di messaggi di cordoglio al direttore della comunità don Alessandro Borsello. Toccante la testimonianza di Dino Testa, uno dei suoi primi ex-allievi di Bra: «Mi ha sempre onorato e mi onora essere un ex-allievo del signor Mano, che è stato ed è un vero maestro d’arte e di vita. Sono soprattutto grato al Signore e a Don Bosco per la fortuna di averlo avuto come amico fin dal primo incontro e per 62 anni. Ora nella serena mestizia di non vederlo più in chiesa nel primo banco, davanti al tabernacolo, lo immagino presente con Don Greppi alle porte della Casa salesiana come le due colonne del sogno memorabile di don Bosco». Stasera (lunedì 8 novembre) alle 20,30 nella cappella dell’istituto la recita del rosario; domani pomeriggio alle 15, il funerale, poi la tumulazione nella tomba di famiglia a San Giuseppe di Sommariva Perno. A motivo delle esequie, DOMANI POMERIGGIO NON CI SARA’ IL PREVISTO RIENTRO PER LE CLASSI PRIME E SECONDE; le lezioni si concluderanno per tutti alle 13,15.

SALONE ORIENTAMENTO

BRA Il salone dell’orientamento, per la scelta della scuola superiore, sotto l’ala di corso Garibaldi, che si è svolto sabato 6 novembre (dalle 10 alle 17) è stato preso d’assalto dalle famiglie e dagli allievi di terza media. Il CFP, insieme alle altre tre scuole superiori braidesi (liceo Giolitti Gandino, IIS Guala e IIS Mucci) ha allestito – grazie alla disponibilità di molti formatori- lo stand con i tavoli dedicati a ciascuno dei nostri 5 settori, illustrando poi a tutti i genitori e agli allievi presenti, la nostra articolata offerta formativa. Nella breve cerimonia di inaugurazione – che si è svolta proprio nello stand del Cnos Fap - il sindaco Gianni Fogliato ha sottolineato l’importanza della rete delle scuole braidesi che hanno un’offerta formativa davvero ampia è capace di soddisfare qualsiasi esigenza. I prossimo appuntamenti sono, nell’ordine: serata di presentazione del Cfp (martedì 23 novembre, ore 20,45) e gli open day (domenica 12 dicembre, sabato 22 gennaio e venerdì 28 gennaio): per questi tre momenti in presenza è obbligatoria la prenotazione, utilizzando il link che si trova sul questo stesso sito.

Valter Manzone