MARCO COSTAMAGNA NEO PRESIDENTE SEZIONE MECCANICA CONFINDUSTRIA CUNEO

Arriva dal mondo Salesiano il nuovo Presidente della Sezione Meccanica di Confindustria Cuneo. Marco Costamagna, 40 anni, amministratore delegato della Biemmedue spa di Cherasco, Leader mondiale nel settore del riscaldamento, della pulizia industriale e della deumidificazione, con le linee di prodotti BM2 Arcotherm, Arcomat e Arcodry, è il nuovo presidente del Consiglio generale di Confindustria Cuneo della sezione Meccanica per il prossimo biennio 2017/2019. E’ proprio la sensibilità maturata nei cinque anni di scuola presso l’Istituto Salesiano di Bra che contraddistingue questo giovane imprenditore vocato alla meccanica, oltre che per il percorso universitario, anche per gli esempi del padre Piero e dello zio Mariano geniali e dinamici imprenditori cheraschesi. “ Daremo continuità - ha dichiarato Marco Costamagna, neo presidente della Sezione Meccanica di Confindustria Cuneo - alle iniziative ed attività che la sezione ha sviluppato con impegno e successo sotto la guida di Domenico Annibale. E’ mia intenzione far sentire la nostra presenza attiva in Federmeccanica. Inoltre, temi come la scuola e l’analisi delle competenze tecniche necessarie per l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro saranno alla base nel nostro impegno." Vista la crescita del settore metalmeccanico e la difficoltà di reperire collaboratori formati e competenti le azioni di promozione nel mondo della scuola e parallelamente l’informazione sullo sviluppo del mondo del lavoro alle famiglie risultano fondamentali.

MARCO COSTAMAGNA BM2Un’attività che certamente metteremo in campo - segnala Marco Costamagna- è quella di una indagine fatta da terzi per analizzare i fabbisogni delle aziende metalmeccaniche del cuneese. Individuate le esigenze dovremo farci portavoce con Istituti Tecnici e la Agenzie di Formazione Professionale per diffondere i dati e cercare di coordinare l’orientamento dei corsi e degli studi in base ai fabbisogni delle aziende.” E’ significativo che uno degli aspetti di attenzione sia quello legato alla scuola ed alla formazione, partendo dalla continuità dei progetti proposti alla scuola elementare come il progetto “Banco della meccanica”. E’ dall’educazione dei giovani, oltre a quella sulle competenze professionali, che si gioca lo sviluppo delle aziende metalmeccaniche del cuneese. Al riguardo ai progetti futuri, il  Presidente Marco Costamagna ha affermato:  " Sono molti i progetti rivolti al futuro dei quali dovremo occuparci nei prossimi mesi: il capitolo welfare necessiterà sicuramente di approfondimenti ed incontri destinati ai nostri associati, così come il progetto “Industria 4.0”, che trasformerà lo scenario economico attuale. La cultura del fare che ho imparato alla scuola dei salesiani, e dagli esempi della mia famiglia, penso mi contraddistingua. Ed allora non ci resta che lavorare per seminare nei nostri territori la cultura delle metalmeccanica, fonte di lavoro e di grande realizzazione per tutti noi e per i nostri collaboratori."

Franco Burdese
Be Sociable, Share!