ESAMI per ABILITAZIONE degli acconciatori!

BRA Con la commissione presieduta da Guido Bellotto, storico funzionario della Formazione professionale, della quale fanno parte Elide Chiabrando, Marianna Deluca e la nostra Sandra Beccaria, stamani (mercoledì 30 giugno) alle 8 si è avviato l’esame di specializzazione, per il conseguimento dell’abilitazione alla professione di acconciatore, per i 14 allievi del Cfp che stanno per concludere il percorso di 600 ore. Dopo una consistente monte-ore dedicato alla formazione nei laboratori del Centro, seguiti dalle formatrici Sandra Beccaria, Monica Calosso, Tiziana Chiesa e Mariangela Dellaferrera, il gruppo di allieve/i ha svolto lo stage nei saloni del territorio, per consolidare le competenze acquisite durante il corso. Rientrati, hanno completato la preparazione, seguendo con interesse anche le due lezioni erogate dall’esperto del settore (ed exallievo di questo Cfp) Mario Panero, che ha fatto una dimostrazione sui tagli-uomo e sulle modalità per radere la barba, avendo anche un modello d’eccezione: il formatore Giovanni Spadafora, che aveva barba fluente e chioma folta. Oggi, dopo le prove teoriche, l’inizio della parte pratica, che si concluderà domani mattina. Dopo il colloquio, con esposizione della tesina, la conclusione di un percorso che sicuramente potrà offrire grandi opportunità per il futuro professionale di ciascun partecipante!

Il saluto alle terze!!

Erano attesi per le 11:00 di lunedì 14 giugno, rigorosamente in cortile, con il distanziamento assicurato e le mascherine indossate. Allieve ed allievi delle classi terze, che il venerdì precedente avevano concluso gli esami di qualifica, si sono presentati all’appuntamento numerosissimi!

Dopo la sistemazione per singole “bolle” mescolati ai formatori presenti, ha preso la parola don Alessandro Borsello, che ha richiamato l’esperienza di don Bosco come educatore e precursore della FP! Poi il direttore del Centro Valter Manzone, ha ricordato a tutti di usare al meglio la propria “cassetta degli attrezzi” mettendosi in gioco nella vita con senso di responsabilità è di condivisione. Finito questo primo momento, i singoli referenti-corso hanno consegnatogli giovani gli attestati di qualifica e poi - subito dopo la foto di classe - l’immancabile focaccia dei nostri colleghi del corso D.
Un bel momento, in presenza, per chiudere un triennio che ha chiesto a tutti di sperimentare, negli ultimi due anni, anche la formazione a distanza!

UNA LEZIONE TEORICO-PRATICA sulla diagnosi WURTH

Giornata di formazione per gli allievi della classe prima del corso «Operatore alla riparazione dei veicoli a motore - manutenzione e riparazione di parti e sistemi meccanici ed elettromeccanici e di pneumatici» (sinteticamente, meccanica auto o automotive) che con i loro formatori Gianfranco Morra, Ivan Federico e Marco Mattis, hanno seguito l'aggiornamento sulla nuova diagnosi Wurth proposta dal tecnico  Massimo Di Gioia. 

Gli allievi hanno potuto apprendere la modalità dell'autodiagnosi multimarca, che permette di effettuare interventi sull'elettronica delle autovetture: iniezione, attuatori, airbag, climatizzazione. Inoltre lo strumento fornisce anche la possibilità di ottenere la lettura dei dati in tempo reale e di effettuare la codifica delle centraline dei veicoli. Ad una iniziale parte teorica, svolta in aula, è seguita una serie di esercitazioni pratiche, direttamente sull'autoveicolo, che ha catalizzato molto l'attenzione della classe. Apprezzato anche lo spuntino che i colleghi del corso agroalimentare hanno preparato a metà mattinata.

PROGETTO CINEMA

Si è concluso questa mattina il progetto "Cinema portatore sano di legalità" organizzato da Anec (Associazione Nazionale Esercenti Cinema). Grazie alla collaborazione con il Cinema Vittoria di Bra il nostro istituto ha partecipato con tre classi prime (B,D, F).
Dopo la visione del film "Sicilian Ghost story" le classi hanno avuto la possibilità di approfondire la tragica vita di Giuseppe Di Matteo e confrontarsi con Flavia Montini che ha moderato l'incontro con una referente di Libera. I temi sono stati: la legalità, il rispetto reciproco, le attività dell'Associazione fondata da don Ciotti e il ruolo dei giovani nel cambiamento di atteggiamenti poco edificanti.
Nonostante la didattica a distanza il progetto ha dato molti spunti che saranno ripresi nelle prossime lezioni.

Corso gratuito di Acconciantore abilitante per disoccupati: si parte!

Il corso gratuito per disoccupati di Acconciatore abilitante, della direttiva Mercato Del Lavoro, della durata di 600 ore (420 di formazione al CFP e 180 di stage in azienda del settore) è ai nastri di partenza.

Le attività formative, comprensive di pratica, tecniche delle professione e stage in azienda, avranno inizio lunedì 14 dicembre e saranno calendarizzate dal lunedì al giovedì; Durante il corso di acconciatore per il conseguimento dell'abilitazione si affrontano le seguenti UF: Sicurezza sui luoghi di lavoro; stile e tecniche per le pieghe; permanente; acconciatura; colore; taglio; principi di gestione aziendale; organizzazione e gestione del cliente. Requisiti di ammissione: Qualifica professionale, diploma o laurea.

Per info e iscrizioni rivolgersi allo 0172 4171111 (dalle 7.45 alle 18.00) a partire da mercoledì 9 dicembre.

Avvio anno formativo 20/21 classi SECONDE

Buongiorno, con la presente comunichiamo che siamo pronti per cominciare l'anno scolastico 2020/21. L'attività formativa per tutte le classi seconde inizierà MERCOLEDI’ 23 settembre 2020 alle ore 8.   Inoltriamo la lettera predisposta dal Direttore del Centro. lettera inizio classi seconde   Cordiali saluti   La Segreteria

RITIRO DI INIZIO ANNO

La <campanella> per l’avvio congiunto dell’anno scolastico/formativo è suonata alle 8,30 di venerdì 4 settembre. Formatori, insegnanti medie, educatori oratorio e confratelli della comunità salesiana braidese si sono ritrovati - tutti con mascherina e mantenendo il distanziamento sociale - nell’aula magna della media per il tradizionale ritiro d’inizio attività. Dopo il saluto del direttoredell’opera don Alessandro Borsello, i referenti dei tre settori (Cfp, medie, oratorio) hanno informato i presenti sulle novità dell’anno 20/21. Poi un bel momento di preghiera, condotto da don Kenneth, animato dai canti proposti da Matteo e Nanni. La relazione di don Alessandro sulla proposta pastorale, che ruota intorno al sogno dei 9 anni di don Bosco, ha coinvolto tutti i presenti. Un momento di riflessione personale, seguito da un altro a gruppi omogenei. Il tema del cortile e della sua valenza pedagogica ha animato il confronto. Poi la messa, vissuta nella consapevolezza di affidare l’anno in partenza all’Ausiliatrice e del Signore. Infine un gustoso aperi-pranzo, servito da un cospicuo gruppo di ex-allievi del corso Agroalimentare in cortile, ha concluso la mattinata, in un clima davvero di famiglia.  

26-08-20: RIENTRO AL CFP

L'ultimo scampolo dell'anno formativo '19/'20 è stato vissuto, al Cfp braidese, dalla quasi totalità degli operatori che, dopo la pausa estiva (in molti casi, assai ridotta) si sono ritrovati per iniziare la pianificazione del prossimo a.f. '20/'21. Man mano che un formatore, una segretaria, un'operatrice della reception, una/un tirocinante si avvicinavano alla bollatrice- mercoledì 26 agosto - nel corridoio degli uffici, scattava il rito dei saluti, sempre nel rispetto delle regole Covid, con un tocco di gomito e un sorriso degli occhi, spesso più eloquente di tanti gesti fisici. Un breve cenno alle giornate di vacanza, la voglia di ritrovarsi anche tra colleghi e l'idea di avviare insieme la giornata, in cortile, sfruttando le tante sedie che i volontari hanno collocato per accogliere i fedeli che alla domenica vengono alla messa. Mascherine sul volto, seduti a distanza, tutti i presenti hanno ascoltato con molta attenzione il direttore dell'opera don Alessandro Borsello, che dopo aver tratteggiato le molte attività estive dell'opera salesiana, ha augurato a tutti una buona ripresa. Dopo un'Ave Maria recitata insieme, il direttore del Cfp ha salutato tutti, annunciando il primo impegno: nella mattinata di giovedì 27 agosto, un momento di revisione del passato anno formativo (caratterizzato dal lockdown, ma conclusosi in modo comunque soddisfacente per allievi e operatori) e uno di prima programmazione, in attesa di avere delle linee-guide sufficientemente definitive da seguire per l'avvio del prossimo anno. Dopo la prima giornata trascorsa a rimettere un po' di ordine nelle singole postazioni, a misurare la distanza tra i banchi nelle varie aule e a riorganizzare i laboratori, ci è ritrovati - nello stesso luogo - al mattino del 27/08 per avviare questo momento collegiale. Al termine del quale ogni gruppo di lavoro ha espresso le proprie indicazioni, che saranno riviste nei prossimi incontri di programmazione.
La «nave» del Cfp Cnos Fap di Bra è ormai salpata. Con quasi tutti i componenti dell'equipaggio a bordo (gli ultimi saliranno dal 1 settembre), sta cercando acque sufficientemente tranquille nelle quali navigare. Sicuramente, con l'aiuto dell'Ausiliatrice e di don Bosco, riuscirà ad arrivare in porto il prossimo giugno 2021 con tutti i suoi passeggeri!!

RIPRESA l’ATTIVITA’ FORMATIVA AL CFP

Venerdi 12 giugno 2020 la classe IFTS «Tecnico Tasfertista» è tornata al Cfp Cnos fap di Bra, per l'ultima lezione del corso 2019/2020. In questa giornata gli allievi hanno potuto svolgere la lezione pratica di «Sicurezza» in presenza, gestita dai docenti della ditta Mollo srl, per la formazione «PLE Piattaforme di Lavoro mobili elevabili». Tutti i ragazzi hanno eseguito l'esercitazione in totale sicurezza, nel rispetto del Protocollo Emergenza Covid-19, garantita dalla presenza del Rspp del Centro Dario Ruberi. Un'esperienza di successo, un'occasione unica per i nostri allievi, he hanno acquisito competenze specifiche e capacità nuove da poter spendere nel mondo del lavoro. Adesso i giovani – accolti dalla coordinatrice Martina Alfieri, dal referente del corso Franco Burdese, dal direttore del Cfp Valter Manzone e da quello dell’opera don Alessandro Borsello - si prepareranno all’ultima fatica dell’anno formativo, ovvero a sostenere l’esame finale, anch’esso in presenza, sotto forma di colloquio, con la presentazione del loro project-work.