IO LAVORO DIGITAL EDITION

L'ASSOCIAZIONE CNOS-FAP PIEMONTE

Parteciperà anche quest'anno alla manifestazione IOLAVORO Digital Edition, il più importante evento italiano dedicato al matching, che inizierà il 2 e 3 dicembre e si svolgerà esclusivamente online, sulla piattaforma www.iolavoro.org 

Presenterà in diretta online "COSA VUOI DIVENTARE?"

l'offerta formativa e le possibilità di lavoro connesse.

Due gli appuntamenti:

2 dicembre alle ore 11 3 dicembre alle ore 16

e avrà a disposizione uno spazio tutto virtuale nella sessione di Orientamento ai mestieri WorldSkills, dedicato a chi è ancora in cerca del proprio futuro formativo.

Il collegamento sulla piattaforma www.iolavoro.org online è gratuito.
WorldSkills è un'organizzazione internazionale che si pone, fra gli obiettivi, l'innalzamento degli standard di formazione e istruzione professionali e la promozione delle attività di orientamento nelle scelte formative.
Di seguito il calendario con gli appuntamenti previsti e il comunicato stampa della manifestazione.

CORSI PER DISOCCUPATI

Per conoscere tutta l'offerta formativa per gli adulti disoccupati.

CORSI DOPO LA TERZA

Per conoscere tutta l'offerta formativa dopo la terza media per le ragazze ed i ragazzi.

 

Alba chiama Bra: cercasi ragazzi per la manutenzione dei macchinari

Si riporta l’articolo apparso sul quotidiano “Gazzetta di Alba” del 6 giugno 2017, che rileva una specifica carenza di trasfertisti specializzati nella manutenzione dei macchinari e una conseguente offerta concreta di lavoro. Quattro aziende del settore meccanico, Gai di Ceresole d’Alba, costruttrice di macchine imbottigliatrici; l’Arol di Canelli, specializzata nella progettazione e produzione di sistemi di chiusura e capsulatura; Bianco di Alba, leader nel settore dei macchinari tessili, e Omler 2000 di Bra che produce attrezzature per il settore delle fonderie si associano per partecipare a un bando regionale legato alla formazione e puntano a istruire tecnici specializzati nell’avviamento e manutenzione dei macchinari da inviare nel mondo. «Abbiamo chiesto ai Salesiani di Bra di aiutarci a istituire un percorso formativo che non esiste attualmente», spiega Guglielmo Gai. «La difficoltà nel reperire tecnici trasfertisti è divenuta cronica. L’affidabilità dei Salesiani, oltre il 40% dei nostri dipendenti proviene dal Cfp di Bra, ci fa ben sperare e crediamo molto in questo progetto». La cordata comprenderà anche il Politecnico di Torino e l’Itis di Fossano. «L’obiettivo è reperire 25 utenti che partecipino a un corso di formazione specifico», segnala il direttore del Cfp di Bra Valter Manzone. Con l’ok della Regione il corso potrebbe partire a ottobre. «Cerchiamo giovani motivati per una proposta di lavoro allettante», prosegue Gai. «Se è vero che la disoccupazione giovanile è un problema mi auguro che potremo trovare tanti candidati. Cerchiamo diplomati, laureati che non abbiano il timore di essere degli operativi, giovani che vogliano migliorare la propria posizione». f.b. albachiamabra-06062017