Fine del corso Manutentore Meccatronico

BRA Si è concluso nel tardo pomeriggio di mercoledì 10 luglio, il primo corso per «Manutentore meccatronico di impianti automatizzati» che si è svolto nel Centro di formazione professionale Cnos Fap dei salesiani di Bra. Il corso, inserito nel bando «Mercato del lavoro», finanziato dal Fondo sociale europeo, era rivolto ad un’utenza disoccupata. Gli otto allievi – Sandro Bergesio, Vittorio Colareta, Giuseppe Cususmano, Paolo Maria Favole, Maril Alexander Gerbaldo, Michael Ronco, Francesco Schiera e Raul Torre - che hanno conseguito la qualifica regionale, hanno dimostrato una grande preparazione nell’utilizzo dei Plc (programmatori logici programmabili), che potranno spendere per il loro reinserimento nel mondo del lavoro, che necessita molto di simili figure professionali. Un grazie anche ai docenti Maria Ilenia Botto, Fabio Tripaldi, Massimo Baudino, Luciano Concas, Aldo Servetto e Giuseppe Magnone, per la loro paziente opera di formazione rivolta verso l’utenza del percorso. v.m.

CONVEGNO GAI DIGITALIZZAZIONE

Alla Gai Macchine Imbottigliatici di Ceresole d’Alba si progetta il futuro in collaborazione con l’Associazione Cnsofap, la formazione dei salesiani in Italia, e Schneider Electric. Si è svolto giovedì 16 maggio l’incontro, primo di una serie sino al 2020, sul tema “ La trasformazione digitale in Italia: stato dell’arte, benefici per le PMI, nuove competenze. Condivisione di esperienze concrete di digitalizzazione e nuovi percorsi formativi”. A salutare le molte aziende è intervenuto l’Ad della Gai, Guglielmo Gai, che ha ricordato l’esperienza di successo del percorso formativo tecnico trasfertista. “ Come abbiamo fatto per la formazione- ha affermato Guglielmo Gai- dei trasfertisti che non trovavamo, così siamo indirizzati a fare per le figure nel mondo della digitalizzazione”. Mariano Costamagna, Vice Presidente Confindustria Cuneo,  ha portato i saluti del Presidente  Mauro Gola e ha ricordato quanto sia fondamentale in un’era di grandi cambiamenti tecnologici anticipare le esigenze, in particolare quelle formative. Tra gli intervenuti molti imprenditori ex allievi dell’Istituto Salesiano di Bra, che si prepara a celebrare i 60 anni, da Giuseppe Bernocco del Gruppo TCN, a Giuseppe Pacotto della Tesi, Gianfranco Testa di Elcat, Claudio Pacotto di Europlst, Fabrizio Lerda di Omler 2000, a Riccardo Testa di Arpa Industriale. A moderare gli interventi l’ing. Alessia Varalda, di Elettrico Magazine sul tema “Opportunità ed esperienze concrete di digitalizzazione”. E’ toccato a Guglielmo Gai dare il via al lavori con l’intervento su “ Le opportunità della trasformazione digitale: il caso Gai “, dove ha raccontato le motivazioni che hanno spinto la loro azienda ad impegnarsi nel mondo della digitalizzazione passando per Impresa 4.0 Mariangela Acquafredda e Paolo Buonsanti di Schneider Electric hanno presentato il tema “Settori di mercato e trasformazione digitale: trend e benefici, mentre Danilo Ponzio ha proposto la ricerca svolta sul territorio cuneese e canellese: “Il territorio e la digitalizzazione locale”. Di particolare interesse l’intervento di Alberto Masoero di Bottero Spa che  ha sintetizzato “Il bisogno di cambiamento del sistema produttivo “. La seconda parte dell’incontro ha trattato i “ Bisogni formativi e nuove competenze per la digital transformation”. Ivana Morando responsabile dell’alta formazione della Regione Piemonte dal suo osservatorio privilegiato ha trattato “L’evoluzione di professioni e mestieri nelle PMI". E’ poi toccato a Don Pietro Mellano Direttore Nazionale CNOS-FAP proporre il punto di vista delle formazione salesiana con l’intervento “ Da don Bosco a Industria 4.0: l’approccio formativo salesiano.” La chiusura degli interventi ha visto Laura Bruni di Schneider Electric Spa raccontare l’impegno polivalente di Schneider Electric per l’innovazione e la formazione. E’ poi stato raccontato ai tanti imprenditori presenti in sala il percorso tecnico trasfertista che in due anni dal 2017 al 2019 ha formato quasi cinquanta giovani, quasi tutti si sono inseriti in primarie aziende che fanno del piazzamento delle loro macchine nel mondo una quotidianità. Prossimo appuntamento per il gruppo di imprenditori il proseguo del lavori che si svolgerà il 2 luglio nella sede di Schneider Electric a Stezzano. Al termine dei lavori il Presidente di Gai Macchine, Carlo Gai ha guidato il tour della visita in azienda raccontando la trasformazione della Gai che oggi conta quasi 250 addetti. Franco Burdese

10 anni del settore automotive

Domenica 12 maggio dalle ore 10 alle 18 il Centro di Formazione Professionale CNOS-FAP dei salesiani di Bra festeggia i dieci anni di presenza del settore della Meccanica d’Auto nei cortile dell’Istituto in viale Rimembranza 19. La formazione Salesiana di Bra, meglio conosciuto come CFP, ha nella sua storicità che risale al 1978 corsi di formazione nel settore della macchine utensili e del montaggio metalmeccanico. Gli anni duemila hanno portato una ventata di novità prima con il settore dell’acconciatura strutturato con l’aiuto di due affermati professionisti braidesi Tonino Spagnuolo e Mario Castagnino. Il 2009 porta invece con se il percorso legato alla meccanica auto prima in integrazione con la scuola superiore e poi come percorso triennale. Dieci anni di continui  progressi prima con la realizzazione di una porzione di officina nella storica struttura in acciaio costruita dalla CMB (Costruzioni Meccaniche Braidesi) poi nella nuovissima attuale auto officina realizzata nel 2013. Una struttura unica con i suoi 1800 metri quadrati di superficie al primo piano asservita da un montacarichi per lo spostamento degli autoveicoli. Progetti di varia natura: dal TechPro2 realizzato con FCA, al Bosch Car Service, agli accordi con Magneti Marelli, BRC Gas Equipment. In ultimo la collaborazione con Rolfo Veicoli Industriali per la costruzione di un prototipo che simula in tutto e per tutto l’impiantistica di un rimorchio per il trasporto delle vetture ma in dimensioni contenute. Come poi non ricordare il progetto del corso di  Restauro di Moto d’Epoca realizzato in collaborazione con Mariano e Piero Costamagna che ha portato al restauro completo di quattro moto della ditta Itom. L’invito alla partecipazione alla giornata, che vedrà anche presenti  gli allievi del settore acconciature e quelli del settore panetteria pasticceria, è esteso agli ex allievi, alle aziende del settore ed anche a quanti vorranno festeggiare con gli allievi del CFP di Bra questo traguardo. Dalle ore 12.30 sarà possibile il parcheggio all’interno del cortile dell’Istituto Salesiano in viale Rimembranza 19. Franco Burdese

Orientamento 2019-20: il futuro è oggi.

Con una nuova edizione del «Salone dell’Orientamento» promosso dalle istituzioni scolastiche e formative cittadini, in collaborazione con il Comune di Bra e la cooperativa Orso all’interno del progetto “Bra Orienta”, si avvia la fase di accompagnamento alla scelta dei ragazzi e delle ragazze di terza media, della città della Zizzola, a fare una buona scelta per prepararsi al futuro. Il calendario degli appuntamentiproseguirà con la rassegna "PORTE APERTE" domenica 16 dicembre e sabato 12 gennaio 2019.
  • Sabato 17 Novembre - MOVICENTRO, Piazza Caduti di Nassyria, ore 10  Apertura del Salone dell’Orientamento: con la presentazione di tutte le opportunità formative che il territorio offre, a cui saranno presenti tutti gli istituti superiori e il nostro Centro di formazione professionale.
  • Martedì 04 dicembre 2018 - Centro Polifunzionale Giovanni Arpino ore 20,45 Appuntamento con il Centro di formazione professionale CNOS-FAP dei Salesiani che presenta i suoi corsi di qualifica della durata di tre anni (operatore meccanico-costruzioni su Mu, operatore alla riparazione dei veicoli a motore, operatore del benessere-acconciatura, operatore agroalimentare, operatore di impianti termoidraulici)
  • Domenica 16 Dicembre (dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18) e Sabato 12 Gennaio 2019 (dalle 15 alle 18):  “Porte Aperte”, l'occasione per gli studenti di visitare i vari laboratori del nostro Cfp, in compagnia dei loro familiari.
E, novità di quest’anno, venerdì 18 gennaio 2019 – dalle 18 alle 22 – la prima «Notte dei mestieri», ovvero un momento di festa e di condivisone con le famiglie dei futuri allievi, che potranno «provare» a svolgere le attività tipiche dei nostri laboratori. Info: 0172/41.71.120 oppure 0712/41.71.111

Sostegno all’inserimento lavorativo

Nell’ambito del servizio di sostegno all’inserimento lavorativo, l’orientatore sarà in grado di svolgere azioni personalizzate di supporto/accompagnamento nella ricerca attiva del lavoro mediante:
  • attivazione e monitoraggio di tirocini formativi e di orientamento
  • personal network e contatti con le aziende
  • colloqui per il monitoraggio e la ridefinizione del proprio progetto di inserimento
  • gestione dell’alternanza scuola/formazione e lavoro.

Consulenza orientativa

Nell’ambito del servizio di consulenza orientativa, di solito erogato a livello individuale, l’orientatore sarà in grado di supportare l’utente rispetto:
  • a percorsi di bilancio personale e di competenze
  • all’attivazione delle sue risorse e la rimozione di eventuali ostacoli alle scelte per facilitare i  propri processi decisionali
  • ad eventuali difficoltà in ambito scolastico e/o professionale
  • all’identificazione di soluzioni e strategie per il fronteggiamento delle fasi di transizione personale/formativa/professionale
  • alla valorizzazione delle capacità, abilità e conoscenze sviluppate nella propria esperienza di vita e di lavoro

Formazione orientativa

Nell’ambito del servizio di formazione orientativa, di solito rivolto a piccoli gruppi ma anche a livello individuale, l’orientatore sarà in grado di accompagnare l’utente nel proprio percorso di sviluppo di competenze orientative quali ad esempio:
  • autovalutare le proprie conoscenze, competenze e qualità personali
  • potenziare le competenze orientative generali e specifiche (anche competenza comunicativa e relazionale)
  • conoscere il contesto, saper reperire, usare e gestire le informazioni
  • orientarsi alla scelta scolastico-professionale
  • imparare tecniche di ricerca attiva del lavoro.

Informazione orientativa

Nell’ambito del servizio di informazione orientativa, l’orientatore sarà in grado di reperire, aggiornare, archiviare, organizzare, supportare l’utente nella ricerca e fornire informazioni relative a:
  • opportunità formative (corsi di formazione presenti sul territorio provinciale, regionale, nazionale, transnazionale)
  • percorsi scolastici (indirizzi di studio presenti sul territorio provinciale, regionale, nazionale, transnazionale)
  • opportunità di stage/tirocini aziendali
  • opportunità lavorative