AROL SECONDA IN EUROPA

Si è chiusa oggi venerdì 18 ottobre, presso il salone dei ricevimenti del Finlandia Hall, la bellissima esperienza che ha coinvolto l’Arol di Canelli alla possibilità di vincita del prestigioso premio europeo Vet Excellence Award 2019 svoltosi ad Helsinky.
  Rappresentata da Anna Penna e dall’apprendista Stefano Rogoli, che è stato studente del corso Cnosfap Tecnico Trasfertista dei Salesiani di Bra, l’Arol si è classificata al secondo posto cedendo l’onore della vittoria al  Limerick Strand Hotel di Parigi. Il premio europeo Vet Excellence Award 2019  riconosce l’eccellenza nell’istruzione e nella formazione professionale in tutta Europa, e nasce per dare visibilità e riconoscimento alle migliori pratiche formative e creare nuove reti e opportunità di carriera.
Anna Penna è stata artefice per Arol della progettazione del corso Tecnico Trasfertista che ha coinvolto negli ultimi due anni il Politecnico di Torino, l’IIS Vallauri di Fossano ed il Cnosfap di Bra. Stefano Rogoli classe 1998 ha frequentato nell’anno formativo 2017/18 il corso tecnico Trasfertista a Bra presso I salesiani di viale Rimembranze.
Ricordiamo che il tecnico Trasfertista è un corso Regionale gratuito finanziato dalla Regione Piemonte che prepara tecnici di elevate competenze e nelle due edizioni  ha inserito nel mondo del lavoro tutti i cinquanta allievi che hanno frequentato il corso di formazione.
Dal  2018 Stefano lavora presso  nel ruolo di tecnico Trasfertista ed ha operato sino ad oggi per il piazzamento della machine Arol in Algeria, Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Grecia, Norvegia, Filippine, Polonia, Spagna, Serbia, Tunisia, Emirati Arabi, USA, Ghana, Messico, Colombia. “ E’ stato comunque un successo - ha affermato il Direttore Generale del CNOS-FAP  Piemonte Lucio Reghellin - la  partecipazione ed il secondo posto in assoluto di Arol. Questo dimostra che la collaborazione tra le aziende e la formazione salesiana produce qualità a trecentosessanta gradi. Naturalmente il più grande successo è dato dai cinquanta occupati nei due anni di corso Ifts Tecnico Trasfertista e dalla richiesta delle aziende di proseguire con il percorso anche per la terza edizione 2019/20 in attesa di approvazione e finanziamento da parte della Regione Piemonte. Aprirci ad orizzonti europei è stato fondamentale per la crescita della qualità della formazione professionale del Cnosfap. Complimenti ad Anna e Stefano per averci degnamente rappresentati e speriamo in una prossima candidatura per il 2020.”
Franco Burdese

CINQUANTA ANNI DI DIPLOMA PER LA V° ITI 1979 DEI SALESIANI BRA

Si sono incontrati dopo cinquanta anni dal diploma i ragazzi della V° ITI ’69 durante l’annuale convegno degli ex allievi di Bra di Domenica 13 ottobre. Un momento di festa e di commozione in particolare al termine della Messa, celebrata presso la chiesa dei Salesiani di Bra dal Direttore don Alessandro Borsello, durante il ricordo dei compagni e degli insegnanti che non ci sono più. Una organizzazione impeccabile, nel miglior stile dei  periti meccanici capotecnici, che ha visto la consegna dei diplomi del cinquantesimo effettuata  dal Sindaco della città di Bra Gianni Fogliato presso i locali della Mostra “60 anni di salesiani a Bra” alla Novella di via Piumati. Un attestato che ricordava le fatiche dei cinque anni di scuola superiore con la mappa dei banchi e dei posti assegnati in quinta e degli insegnanti che li hanno educati diplomandoli cinquant’anni or sono.  Un momento semplice ma di grande attaccamento a questa istituzione scolastica, quella dei salesiani, che li ha formati per il mondo del lavoro tanto quanto per la vita. Un atto di riconoscimento all’ educazione in stile Salesiano che si è concluso con la posa presso la Mostra della Novella della foto di classe del 1969, prima in assoluto che accompagnerà gli ex allievi sino al 31 gennaio 2020.   Franco Burdese

Cnos-Fap Regione Piemonte Competizione VET Excellence Awards 2019

Il Cnos-Fap Regione Piemonte è orgoglioso di annunciare che l'azienda Arol spa, con cui da anni è in corso una proficua collaborazione nello sviluppo del percorso di specializzazione tecnica superiore "IFTS Tecnico Trasfertistaformazione" presso la sede Cnos-Fap di Bra, è stata candidata per l'assegnazione del prestigioso premio europeo VET Excellence Awards 2019 come "miglior PMI, nella realizzazione di percorsi di apprendistato (https://ec.europa.eu/social/vocational-skills-week/awards-vet-excellence-2019_en) organizzato durante la settimana europea della Formazione Professionale che si svolgerà ad Helsinki dal 14 al 18 ottobre prossimo. All'interno della categoria PMI saranno soltanto due le realtà aziendali a contendersi il premio organizzato dalla European Alliance for Apprenticeships (EAfA): il Limerick Strand Hotel di Parigi e AROL s.p.a.
La vittoria sarà assegnata, oltre che dal voto espresso dalla giuria di tecnici appositamente predisposta, dalla votazione che è aperta online all'indirizzo http://bit.ly/VETAwardsVote fino al 15 ottobre prossimo.
Al di là della possibilità di vincere o di arrivare secondi, crediamo che questa candidatura e possibile premiazione rappresentino una bella opportunità di far conoscere, in un contesto istituzionale, la qualità del lavoro quotidiano che viene realizzato in stretta e reale collaborazione con le aziende, con i giovani studenti dei percorsi di istruzione e formazione professionale dei CFP CNOS-FAP.
Vi invitiamo quindi a votare online all'indirizzo http://bit.ly/VETAwardsVote selezionando la categoria SMe's e l'azienda AROL.
  ==========Per informazioni==========
Cnos-Fap Regione Piemonte
sara.spata@cnosfap.net
Tel. 011.5224304 - Cell. 349.4457611

Animazione per il pianeta

La palestra ha accolto tutta la comunità del Cfp giovedì 26 settembre, per un’animazione improntata alle tematiche della difesa del creato, alla vigilia della manifestazione Strike fior future, che si svolgeva in molte città italiane e in tutto il mondo, il giorno successivo. Grazie agli interventi del direttore del Cfp e del referente del l’equipe di animazione, ai giovani è stato richiamata l’importanza del rispetto della natura e dell’ambiente che ci circonda.
vm

Messa di inizio anno

Abbiamo celebrato la festa degli “angeli custodi” nella bellissima parrocchia di Sant’Andrea, mercoledì 1 ottobre, con tutti i giovani del nostro centro di formazione professionale, che hanno vissuto in quella chiesa la messa di inizio d’anno. Celebrata da don Alessandro Borsello e don Kenneth Nnadi, animata dal gruppo musicale composto dai formatori Ciravegna , Pronzati e Spadafora, la messa è stata partecipata da tutte le classi, accompagnate dai loro formatori. Un momento intenso, nel quale il direttore dell’opera don Alessandro ha richiamato l’impegno ad essere “angeli” per i nostri compagni, che si è concluso con un festoso inno a con Bosco. Che ci auguriamo accompagni ciascuno di noi in questa nuovo anno formativo, aiutandoci a raggiungere gli obiettivi che ci siamo  prefissati.
Valter Manzone

Giornalisti a CHEESE 2019

Il progetto si chiama <Cheese blog> ed e curato dalla giornalista de
La Stampa Cristina Insalaco. Obiettivo: trasformare allievi delle scuole superiori braidesi in giornalisti per raccontare un evento internazionale qual è Cheese, la grande kermesse dei formaggi. Coordinato dai formatori Fabio Tripaldi e Marco Mortara, il gruppo dei nostri studenti (in rappresentanza di tutti i corsi) ha seguito l’inaugurazione della manifestazione, incontrato Matteo Viviani de Le Iene, seguito un laboratorio sulla pizza e scritto un paio di articoli che il quotidiano sabaudo ha pubblicato nella sezione dedicata alle scuole. Un’avventura molto piacevole, che ha proiettato i giovani nel complesso mondo della comunicazione a mezzo della carta stampata.
v.m.

Giornata di accoglienza per le classi prime.

Abbiamo scelto un bagno di Cogoleto, nella riviera di Levante, per la tradizionale giornata di accoglienza delle allieve e degli allievi delle classi prima. Giovedì 19 settembre, dopo aver lasciato una Bra piovosa, siamo giunti nel paese ligure con un timido sole. Mentre i formatori avviavano il lavoro di conoscenza reciproca, a piccoli gruppi, il sole si faceva più caldo. Tanto che prima del pranzo c’è stato un bagno di massa, in un mare ancora caldo e piatto. Poi il panino sotto l’ombrellone, ancora giochi, e la fine della lunga mattinata. Qualche centinaio di metri sulla passeggiata ci hanno portati alla bellissima chiesa del paese, nella quale - con un breve momento di preghiera - abbiamo concluso la giornata. Ricca di soddisfazioni per tutti i giovani che hanno creato un bel clima di sana condivisione. v.m.