L’IFTS in visita a Chalon sur Saône

Il Corso Trasfertista gestito dai Salesiani di Bra ha organizzato una visita tecnica in collaborazione con l’Università della Borgogna IUT (Institut Universitaire de Technologie), presso la città di Chalon sur Saone. La visita di tre giorni sul territorio francese, esperienza finalizzata ad uno scambio reciproco tecnico-metodologico, ha visto la preziosa collaborazione del direttore  IUT Gianni Pillon. Presso i locali dell’ Università della Borgognasi sono visitati i dipartimenti :«Maintenance Industrielle», obiettivo del dipartimento "Ingegneria e manutenzione industriale" è quello di formare tecnici versatili, in grado di contribuire alla modernizzazione e all'ottimizzazione del funzionamento dello strumento di produzione, dalla sua gestione e dal controllo della sua tecnologia;«Logistique et Transport», gli studenti di questo diploma, grazie alla padronanza delle tecniche e del know-how professionale, hanno un ruolo di interfaccia tra le richieste dei clienti o dei fornitori e la realizzazione concreta delle operazioni logistiche; «Science et Génie des Matériaux» che si propone di formare tecnici in grado di ottimizzare un prodotto esistente e immaginare i prodotti di domani. Gli insegnamenti sono sia multidisciplinari che generalisti in due aspetti: la scienza dei materiali, per affrontare la diversità dei materiali e le loro proprietà fisico-chimiche; l'ingegneria dei materiali, per controllare il comportamento dei materiali quando vengono utilizzati e il loro uso. Si sono visitati i laboratori di Macchine utensili,Informatica, Automazione, Termoidraulica, Eolica, Analisi fisico-chimiche,Lavorazione dei materiali laser, Unità immersione virtuale,Piattaforma INTERACT'3D: un progetto di immagine, suono e ingegneria digitale, completato da una piattaforma di immersione di realtà virtuale. Tre sono state le visite in azienda.  Presso la Sobotram, accompagnati dall’AD  Alban Boidron.Azienda di logistica e trasporti, fornisce una soluzione completa nei trasporti e nella logistica organizzando il flusso di merci e informazioni.Servizi: Logistica di marketing, Logistica di merci e di merci pericolose, Corriere, Espresso, Pacchi, Pallet, Spedizioni e trasporti nazionali e internazionali.Clienti di diversi settori: industria, chimica, plastica, Imballaggio: plastica, cartone, Superfici grandi e medie. Sei filiali, più di 800 dipendenti, più di 530 veicoli a motore, 100.000 metri quadrati di magazzini logistici; più di 102 milioni di  € di fatturato. Il gruppo dei trasferisti braidesi  ha avuto modo di visitare l’azienda, ha potuto osservare il magazzino, lo stoccaggio delle merci (in particolare quelle pericolose), l’impianto antincendio ed hanno potuto apprendere dal vero le modalità di lavoro degli esperti in logistica e trasporto.  Presso l’azienda di macchine  agricole « Bobard »accompagnati da Jessica Dirand e dal responsabile commerciale.Azienda di macchine agricole: Trattori di grande altezza, Macchine per la raccolta, Attrezzature del vigneto.Clientela sul territorio francese e internazionale. L’azienda si occupa della produzione, della vendita e del post-vendita. Gli allievi hanno visitato l’azienda, in particolare il reparto produzione che sforna 180 trattori all’anno con un prezzo medio che va dai 70 mila ai 200 mila euro. Hanno osservato il reparto di montaggio, installazione e collaudo dalle prime fasi del processo produttivo alla realizzazione delle macchine nel loro complesso.Visita azienda produttrice di spumanti « Veuve Ambal » , accompagnati dal responsabile marketing  Francois Piffaut.Azienda leader nella produzione di spumanti. Con 250 ettari di vigneti, è uno dei maggiori proprietari-coltivatori in Borgogna. I ragazzi hanno approfondito la conoscenza dell’azienda tramite visita audio-guidata, conclusa con l’osservazione tecnica di tutte le fasi di imbottigliamento e l’analisi di tutti i macchinari in funzione sulla linea. Diverse le macchine italiane presenti in questa azienda che produce 16 milioni di bottiglie all’anno grazie anche ad una imbottigliatrice Gai Macchine da 12 mila bottiglie ora, a gabiettatrici Robino&Galandirno di Canelli ed ad avvolgitori della Tosa si S. Stefano Belbo. Un confronto positivo che porta l’esperienza del corso Tecnico Trasfertista di Bra, grazie al finanziamento della Regione Piemonte, a livelli di qualità formativa importante. Un ringraziamento degli studenti va a Guglielmo Gai che è stato il collegamento tra il CNOSFAP salesiano di Bra e l’IUT della Borgogna diretto da Gianni Pillon.   Franco Burdese  
Be Sociable, Share!