Partiti gli stagisti per l’esperienza spagnola

BRA E’ atterrato domenica sera (25 febraio) a Madrid il gruppo di 10 studenti delle classi terze del Cfp salesiano (appartenenti ai settori meccanica auto, acconciatori e agroalimentare – panetteria/pasticceria); poi in bus fino ad Aranjuez, una ridente città a 50 km dalla capital, per avviare il loro mese di stage aziendale in terra iberica. Carol Bono, Gabriele Busso, Alberto Castellengo, Alberto Cordero, Sabri Hammami, Donia Lamine, Carlo Oberto, Arianna Panero, Davide Salatin e Ardea Shabaj sono le allieve e gli allievi del Centro di formazione professionale braidese, che hanno aderito a questa esperienza transnazionale, coordinata dall’agenzia formativa Apro di Alba, capofila del progetto. Il gruppo, accompagnato dal formatore Fabio Tripaldi, referente per i progetti transnazionali per il Cfp braidese, è stato ricevuto dal collega David Roman Maqueda. Poi i giovani saranno presidiati dai docenti Marco Mortara e Giuovanni Spadafora. I ragazzi, oltre a conoscere la scuola salesiana di riferimento – il «colegio Loyola» - sono stati inseriti, dal tutor locale David, in aziende del loro settore di riferimento. Il programma sarà poi completato da visite tecniche e da escursioni turistiche; immancabile una serata nella famosa discoteca Kapital di Madrid. Il rientro in patria è previsto per mercoledì 28 marzo. Commentano gli organizzatori: «Il nostro Cfp vanta ormai una lunga e consolidata esperienza in materia di scambi. Da alcuni anni è anche diventato un Centro di accoglienza di ragazzi spagnoli che fanno un analogo progetto: a partire da marzo, arriveranno infatti a Bra due gruppi di giovani iberici con i loro docenti». Valter Manzone

Incontro con la PolFer

BRA «Stimolare nei giovani la consapevolezza dei rischi presenti nello scenario ferroviario e diffondere tra di loro la ​cultura della legalità e della sicurezza​, sensibilizzandoli ad adottare comportamenti responsabili per la propria ed altrui incolumità»: questo il tema sviluppato nei due interessanti incontri che i referenti della Polfer Giuseppe Ardito (Sostituto Commissario) e Ignazio Calabrò (Sovrintendente) insieme al referente della Polfer locale, il sovrintendente capo Vittorio Gobetti, hanno tenuto al Centro di formazione professionale dei salesiani, agli studenti della classi prime, nella mattinata di mercoledì scorso. Al termine della loro esposizione, si è aperto un ampio il dibattito con i ragazzi, che per la maggioranza sono anche dei pendolari. v.m

Il CFP nel progetto crowdfunding

sdr

BRA I giovani allievi del Centro di formazione professionale dei salesiani hanno avviato la produzione di un cospicuo numero di «bussolotti» in acciaio, con relativi coperchi in plastica, necessari per completare il progetto di «Crowdfunding», voluto dall’amministrazione comunale, per il finanziamento on-line di tre progetti innovativi e ad elevato impatto sociale. Spiega il formatore del Cfp, Dario Ruberi: «Quando siamo andati in Comune abbiamo illustrato il nostro progetto, che prevede che i giovani – utilizzando le macchine utensili - realizzino questi “salvadanai” che saranno poi completati con l’etichetta che stanno studiando i grafici dell’Ips Mucci». I bussolotti saranno poi dislocati nei vari negozi della città, per agevolare tutti coloro che non frequentano il web, a donare. Per maggiori informazioni su questa raccolta fondi, consultare il portale www.crowdfunding.comune.bra.cn.it (utilizzando il quale si può contribuire con offerte, a mezzo della propria carta di credito) oppure scrivere all’indirizzo e-mail crowdfunding@comune.bra.cn.it. Valter Manzone

cof

Festa di Don Bosco 2018

BRA Hanno preparato 600 croissant alla marmellata i giovani studenti del corso di panetteria/pasticceria e pizzeria del cfp salesiano di Bra. Guidati dai formatori Tommaso Elia e Giacomo Raffreddato, i ragazzi hanno impastato e cotto le brioches per la colazione distribuita a tutti gli studenti in occasione della festa di san Giovanni Bosco (mercoledì 31 gennaio). Il programma della mattinata è stato intenso: messa a sant’Antonino, presieduta da don Giorgio Garrone e concelebrata da don Vincenzo Tratto e don Gilberto Sarzotti; a seguire la colazione in oratorio e il trasferimento al cinema Vittoria per la proiezione della pellicola «Wonder» di Stephen Chbosky con Julia Roberts, Owen Wilson e Jacob Tremblay.

I nostri ragazzi all’halloween di Racconigi

71594B56-64C7-4927-A742-210A57C56481 Halloween al castello di Racconigi con i ragazzi del Cnos-Fap: “Dolcetto o scherzetto?” le sale del castello si trasformano in uno scenario da paura grazie alla collaborazione con gli attori e gli animatori della CASA DEL TEATRO RAGAZZI E GIOVANI. I laboratori di trucco, i set fotografici e il laboratorio di dolcetti paurosi a cura dei ragazzi del corso di panetteria e pasticceria dell’Istituto CNOSFAB di Bra, trasformeranno i piccoli visitatori nei protagonisti della notte delle streghe! Castello e parco saranno aperti al pubblico fino alle ore 23.00. Ingresso: biglietto castello (€ 5,00, salvo riduzioni o esenzioni consultabili sul sito del www.polomusealepiemonte.beniculturali.it) fonte TorinoOggi http://alturl.com/kuqks

Partita la fase di selezione per il tecnico trasfertista.

E’ partita sabato 21 ottobre la fase di selezione per la definizione del gruppo classe che parteciperà al corso di formazione regionale di Tecnico Trasfertista. Settanta le candidature e quaranta gli ammessi alla selezione che si è svolta a Bra presso l’Istituto Salesiano sede dell’Associazione Cnosfap capofila del progetto. Dalla selezione dei quaranta candidati si giungerà alla formazione del gruppo classe che prevederà probabilmente 27 allievi. Forte la motivazione sia dei partecipanti sia delle aziende che hanno collaborato in maniera sinergica nella progettazione del percorso. Un grande lavoro di preselezione è stato svolto dalle quattro aziende che costituiscono l’ATS( Associazione Temporanea di Scopo) che gestirà il progetto. Gai Macchine Enologiche di Ceresole, Arol di Canelli, Bianco di Alba e Omler 2000 di Bra, sono le aziende che hanno fatto la differenza nella riuscita del progetto. In settimana si tireranno le fila sia del test di selezione sia del colloquio motivazionale per essere pronti prevedibilmente il 6 novembre ad iniziare questa sfida certamente avvincente per le aziende, il Cnosfap Bra, l’Itis Vallauri, il Politecnico di Torino e gli allievi che vi parteciperanno. Franco Burdese Tecnico trasfertista Ecco cosa scrive di noi la Stampa di Cuneo: 2017-10-22-101047_La-Stampa-Cuneo_Bisogna-viaggiare-oggi-il-lavoro-non-pu-essere-vicino-a-casa  

I nostri Pasticceri al Peperò

CARMAGNOLA  L'apericena della serata inaugurale della sagra "Pepero'" del peperone di Carmagnola, che si è svolta venerdì 1 settembre, ha consacrato la bravura del nostro,collega formatore Giacomo Raffreddato e di una decina di futuri allievi del terzo anno del percorso "Operatore agroalimentare: panetteria, pasticceria e pizzeria". I giovani, anche se ancora in vacanza, si sono volentieri prestati a servire calici di vini e aperitivi e miriadi di stuzzichini, alle tantissime personalità intervenute, tra le quali anche il vice ministro dell'Agricoltura Andrea Olivero.
v.m.

Parte il corso per il campionato tornitori/fresatori

E’ partito presso le officine del Centro di Formazione Cnosfap dei salesiani di Bra il  corso di formazione ​propedeutico al Campionato tornitori/freastori a controllo numerico  2017 commissionato da Randstad. IMG_4977 ​Randstad, leader nei servizi in somministrazione e prezioso collaboratore dei salesiani ed in particolare di Cnosfap, ha commissionato il corso al CFP di Bra  per preparare dei tecnici che competeranno come  tornitori/fresatori di ogni provincia che si sfideranno in un esercizio di programmazione sul simulatore CNC di Siemens. ​Preventivamente a ciascuna tappa del campionato è previsto un corso di formazione di 160 ore, totalmente gratuito per i partecipanti grazie al finanziamento del fondo Forma.Temp, volto a fornire loro le conoscenze teoriche e pratiche necessarie a partecipare alla competizione. La formazione, fornita dai tecnici del Cnosfap Bra dotati di grandi competenze del settore programmazione CNC, prevede un totale di 84 ore teoriche  abbinate ad un percorso di laboratorio di pratica per 76 ore. Le date di realizzazione saranno dal 18 settembre al 13 ottobre e gli utenti si sono detti particolarmente motivati esprimendo un significativo gradimento della struttura dei salesiani messa a disposizione per il corso Randstad. Anche da queste collaborazioni tra competenza nei servizi al lavoro di Randstad e capacità tecniche di elevato livello di Cnosfap, transita il passaggio di competenze sempre più difficili da reperire. Franco Burdese

TECNICO TRASFERTISTA SI CERCANO 25 ALLIEVI

1_DSC_0024 Saranno i primi giorni di settembre a stabilire la graduatoria, stilata dalla Regione Piemonte,  dei percorsi IFTS dove è inserito il percorso di Tecnico Trasfertista progettato da CNOS FAP Piemonte sede di Bra, ITIS Vallauri e Politecnico di Torino. Vista la difficoltà di reperire figure tecniche da inserire nel proprio organico parte da quattro aziende del cuneese ed astigiano la realizzazione di un corso di formazione per preparare addetti dedicati alle trasferte in tutto il mondo nell’avviamento e manutenzione di macchinari legati all’automazione industriale. La Gai di Ceresole d’Alba, costruttrice di macchine imbottigliatrici, l’Arol di Canelli, specializzata nella progettazione e produzione di sistemi di chiusura e capsulatura, la Bianco di Alba, leader nel settore dei macchinari tessili e l’Omler 2000 di Bra che produce attrezzature per il settore delle fonderie, si costituiranno  in ATS( associazione temporanea di scopo) nel caso il corso risultasse ammesso al finanziamento del bando regionale legato alla formazione. “Abbiamo chiesto - commenta l’ing. Guglielmo Gai amministratore delegato della Gai - ai salesiani di Bra di aiutarci ad inventare un percorso formativo che non esiste attualmente. La nostra difficoltà nel reperire tecnici trasfertisti è divenuta cronica. Nessuno attualmente è stato in grado di aiutarci ad individuare figure adeguate per dedicarle alle trasferte che ci vedono impiantare le nostre macchine in tutto il mondo.” Ed allora si è costituita una cordata che comprende l’Associazione Cnosfap, il Politecnico di Torino, l’ITIS Vallauri che farà da tramite con gli altri istituti che verranno coinvolti nelle province di Cuneo, Asti, Alessandria e Torino e le quattro aziende citate. “Obiettivo - segnala il Direttore del CFP di Bra Valter Manzone- è reperire 25 utenti che partecipino a questo corso di formazione specifico. Si è intercettato un bando IFTS (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore) della Regione Piemonte a cui la nostra cordata ha partecipato cercando di aggiudicarsi il corso di formazione. Siamo in attesa nelle prime settimane di settembre dei risultati della valutazione.” DSC_0036 “Cerchiamo - prosegue l’ing. Gai - giovani motivati, che in parte siamo disposti ad assumere come apprendisti, segnalando che la futura proposta di lavoro è allettante, dinamica, coinvolgente, e economicamente vantaggiosa. Se è vero che la disoccupazione giovanile è un problema di questi anni mi auguro che potremo trovare un adeguato numero di candidati. Cerchiamo diplomati, laureati che non abbiano il timore di essere degli operativi, giovani in possesso di diploma che vogliano migliorare la propria posizione di lavoro.” Per ottobre 2017 è previsto l’avvio del corso, sempre se sarà giudicato idoneo e vincente nella graduatoria regionale. “Nutriamo – conferma Anna Maria Penna responsabile delle risorse umane di Arol Canelli - grande speranza in questa proposta. Mi auguro che gli Istituti tecnici Industriali delle province di Cuneo, Asti, Tornio ed Alessandria sostengano questa proposta e ci aiutino nell’individuare validi candidati. Spero poi che anche dal Politecnico giunga una risposta quale merita questo sforzo che anche noi aziende stiamo facendo. Non tralasceremo nessun tentativo nel portare a termine questa nostra motivata scelta di metterci in gioco in prima persona nel mondo della formazione, anche se dovessimo cercare candidati provenienti da regioni quali quelle del sud dove la disoccupazione è più marcata.” Oltre alla fase progettuale tutti i soggetti coinvolti si stanno attivando per comunicare questa importante proposta formativa anche con soggetti dedicati nella ricerca attiva di personale quali sono le agenzie interinali. “E’ una scommessa che vogliamo vincere- spiega Valter Manzone- con un corso snello di 800 ore di cui 400 di formazione e 400 in alternanza o apprendistato. Le tecnologie legate all’automazione, alla meccanica, all’elettronica, oltre ad un centinaio di ore di inglese, saranno la base del nostro sforzo formativo. Mi sento di dire che con la partecipazione dell’aziende questo è un corso gratuito di altissima qualità”. Le aziende cha hanno aderito al progetto sono una ventina tutte disponibili ad ospitare i partecipanti al corso nella fase di alternanza. “Non possiamo perdere questo appuntamento - commenta Giuseppe Bernocco di TCN Group - ne va del nostro sviluppo futuro. È prioritario per il sistema produttivo di cui facciamo parte che il corso di Tecnico Trasfertista parta e che raggiunga un numero di almeno 25 allievi motivati e pronti a dedicarsi a questa sfida che li vedrà pionieri in un mondo tecnologicamente ed umanamente veramente di alto profilo.” Per informazioni sul corso è possibile contattare il numero telefonico 3801594117 oppure rivolgersi all’Istituto Salesiano di Bra in viale Rimembranze 19. Franco Burdese   2017-08-29-110801_Gazzetta-dAlba_Quattro-aziende-preparano-tecnici-da-inviare-allestero A3_corso IFTS_esecutivo_2 2017-08-29-120806_Bra-Oggi_Formazione-di-qualit